Vai al contenuto

UE = TRUFFA

Clicca sul tasto Play per ascoltare l'articolo

Con lo slogan “Libertà, pace, indipendenza energetica” che campeggia sullo sfondo di un bella distesa di pale eoliche, il tutto chiosato da un apodittico “YOU ARE UE”, la nuova campagna pubblicitaria di quella banda di massoni demo-plutocratici che risponde al nome di Unione europea continua a intortare milioni di cittadini già asfaltati dall’emergenzialismo istituzionalizzato da Covid.

Come? E’ presto detto.

La “libertà” cui inneggiano i sostenitori del malthusianesimo transumanista con sede a Bruxelles è la stessa che ci è stata negata per mesi e mesi mediante l’imposizione del Green Pass fondato sull’obbligo vaccinale, la cui inefficacia e insicurezza è stata apertamente e impunemente ammessa dalla stessa Pfizer, pochi giorni fa, di fronte a quel teatrino di marionette che qualcuno si ostina a chiamare Parlamento europeo.

La “pace” di cui concionano i lobbisti della globalizzazione è la stessa che il Parlamento europeo di cui sopra – respingendo una mozione che invitava a una soluzione diplomatica e dunque pacifica del conflitto russo-ucraino – ha espressamente e formalmente respinto l’altro ieri anche grazie ai voti trasversali dei rappresentanti dei partiti italiani di maggioranza e opposizione.

La “indipendenza energetica” che propongono i grandi manipolatori prezzolati della verità è la stessa che causa la distruzione pianificata e irrimediabile di territori, paesaggi, culture, identità, tradizioni, vocazioni ed economie nazionali in nome di evidenze scientifiche false e tendenziose, ma funzionali a strategie di soggiogamento spacciate per ancore di salvezza da quattro “gretini” intenti a vandalizzare opere d’arte (fortunatamente protette da una lastra di vetro, anche se nessuno lo dice) o a bloccare autoambulanze nel traffico cittadino sotto i riflettori compiaciuti del mainstream, sempre pronti a rinfocolare odio, sospetti e divisioni tra i sudditi del Governo Unico Globale della Finanza Totale.

Quegli stessi sudditi che ormai amano il proprio carnefice e che, pur di avere cinque minuti di tranquillità tra una emergenza e l’altra, sono anche disposti ad appecoronarsi di fronte al feticcio Europa, la più grande tra le grandi truffe planetarie, perché il Covid ha insegnato loro che solo a pecora si raggiunge l’immunità di gregge.